In viaggio con il tuo labrador

pubblicato in: curiosità | 0

In viaggio con il tuo labrador: sarà bello?

Viaggiare con il nostro labrador è un’esperienza positiva e indimenticabile, tuttavia è bene prestare attenzione ad alcuni semplici, ma fondamentali principi che ci consentiranno di godere appieno del periodo vacanziero passato insieme al nostro amico.

Avendo avuto modo di maturare una certa esperienza in questa “materia” ci permettiamo di riassumere alcune principali indicazioni, quelle che ci sembrano fondamentali, anche se va detto che ogni viaggio è una storia a sé ed i principi da non dimenticarsi mai sono sempre frutto e derivati in buona sostanza dal buon senso.

labrador in viaggio al mare

Innanzi tutto quando si decide di partire per le vacanze con il proprio amico a quatto zampe “palmate”, è bene:

  • programmare il viaggio con il giusto anticipo rispetto alla meta ed i giorni di lontananza da casa (prosegui nella lettura per ulteriori dettagli);
  • scegliere una meta adatta non solo a noi, ma anche al nostro amico dalla coda di lontra, tenendo conto della sua età, del temperamento, delle abitudini, ma anche di eventuali acciacchi o patologie che potrebbero acuirsi per lo stress della lontananza da casa.
  • Per la scelta della meta ricordiamoci di chiedere sempre prima se il nostro amico è ben accetto, sia per le mete turistiche e le attrazioni che vorremo visitare, che per strutture alberghiere (ce ne sono moltissime che oltre ad accettare non chiedono nessun costo aggiuntivo per il peloso). Il sito vacanze a quattro zampe può essere un aiuto in questo senso.
  • Informiamoci se nella località meta delle nostre vacanze sono endemici parassiti che potrebbero essere dannosi per il nostro labrador e partiamo muniti di repellenti idonei.

Prima di partire per un viaggio è quindi importante:

  • verificare lo stato di salute del nostro amato labrador anche sottoponendolo ad una visita veterinaria per attestare che sia normalmente in forma;
  • importantissimo, inoltre verificare che sia in regola con le vaccinazioni;
  • presso il veterinario di fiducia è bene anche ogni tanto controllare che il microchip sia leggibile (purtroppo in rari casi può capitare che smetta di funzionare), facendo ogni scongiuro, ricordiamoci che diverrebbe fondamentale in caso di allontanamento o smarrimento;
  • se il nostro amico ha un’indole libera, o è soggetto a scappare, è bene munirlo di una medaglietta di riconoscimento recante il suo nome e con un vostro recapito telefonico.
  • Ricordiamoci di mettere in valigia il libretto sanitario.

Con il nostro labrador possiamo viaggiare oltre i confini nazionali, ma solo se siamo in possesso del passaporto europeo.

Per il rilascio del passaporto è obbligatorio eseguire il vaccino antirabbico (presso il proprio veterinario) quindi contattare il servizio veterinario della propria ASL che ne è competente.

Il passaporto in questo caso è indispensabile: in mancanza di questo documento, non potrà seguirvi in vacanza (è bene in questo caso programmarsi con anticipo, sia per le tempistiche di rilascio, che per la validità del vaccino che viene ritenuto efficacie solo dopo un mese dalla somministrazione).

Questo documento d’identità unito al libretto sanitario forniscono tutte le informazioni quali le vaccinazioni effettuate, eventuali indagini diagnostiche e trattamenti terapeutici, numero di microchip.

Ricorda inoltre che il viaggio è un momento delicato, è bene per questo motivo abituare il nostro amico a viaggiare con noi in auto prima per brevi tratti in previsione di effettuare un lungo tragitto.

Per i viaggi in auto risulta comunque sempre importante:

  • non generare ansia né agitare il nostro lab sia prima della partenza, che durante il tragitto;
  • rispettare le modalità previste dal Codice della Strada fruendo di un trasportino (che consigliamo), o comunque facendo in modo che non possa disturbarci nella guida.
  • viaggiare in orari appropriati, optando in estate delle ore meno calde, azionando l’aria condizionata facciamo in modo che non sia troppo forte e soprattutto non indirizzarla contro al nostro peloso!
  • programmare una o più soste per consentire di bere e di sgranchirsi

Se viaggi in traghetto ricorda che le scale mobili sono vietate ai cani e comunque (purtroppo esperienza provata) il peloso potrebbe farsi male salendo (abbiamo perso un’unghia di Maya proprio così..).
Concludiamo con alcuni consigli più generali.
Prima di partire assicuriamoci di avere con noi il guinzaglio (meglio anche uno di riserva!!) e la museruola che in alcune situazioni risulta obbligatoria (ad esempio se dobbiamo prendere un traghetto). Prepariamo con cura la valigia del nostro amico tenendo presente delle effettive esigenze (cibo, toelettatura etc.).

Poniamo particolare attenzione ai segnali che ci dà il nostro amico, ed in particolare stiamo attenti alle alte temperature e alle sue richieste di acqua; meglio non rischiare mai un colpo di calore, né in viaggio tanto meno in villeggiatura. Teniamo anche presente che i soggetti neri o marroni risentono maggiormente dell’esposizione al sole, rispetto ai biondi (dipende dalla fisica!).

Come anticipato si tratta di banali indicazioni, se non altro potrebbero risultare utili come lista della spesa da ricontrollare prima di partire.

Grazie e Buone Vacanze insieme al tuo labrador!

Cuccioli di labrador giallo
Cucciolata Crystal Tresure
Cuccioli gialli o neri disponibili
cuccioli di labrador nero
Cucciolata Intipama
Cuccioli di labrador nero o giallo