La storia del labrador retriever

pubblicato in: curiosità | 1

La storia del Labrador retriever

Non vi è certezza sulle origini del Labrador retriever, ma per la maggior parte degli esperti e studiosi della razza è opinione diffusa che vi siano antenati comuni con il più massiccio Terranova: l’ipotesi più accreditata vede nel piccolo cane di St.John il parente comune più plausibile.
Le prime selezioni sarebbero avvenute tra la metà dell’800 nella penisola di Terranova.
Ma vediamo come.

Le prime selezioni hanno avuto certamente delle motivazioni più dettate dall’utilità che dalla ricerca di una determinata morfologia o bellezza, essendo attuate dai pescatori per le varie funzioni connesse al riporto: in primis il recupero del pesce sfuggito, quindi dare una mano per tirare le reti, o aiutare ad alare le barche.

 

I pescherecci andavano dalle coste del Canada alle coste britanniche e viceversa, ed insieme ai marinai è verosimile che viaggiassero anche i cani di pura razza canadese, o forse incrociati con cani altri di origine Europea, già al seguito dei naviganti.

In ogni caso, la fama di gran riportatori di pesce di questi primi cani antenati dei Labrador retriever interessò dei nobili inglesi, che meditavano di poter selezionare un buon cane da caccia.

Caratteristiche vantaggiose che hanno aiutato e favorito la selezione di questi meravigliosi cani sono state le doti di buon carattere che già allora distinguevano gli antenati di questa razza; queste speciali caratteristiche fecero sì che si trovassero persone disposte a dedicarsi alla selezione di questa razza in Inghilterra.

Ecco quindi che il Labrador retriever, nonostante le sue origini Extra Europee, è a buon diritto considerato razza da caccia inglese.

Per la selezione di questa razza è stata determinante la legge sulla quarantena ed la legge restrittiva in merito all’allevamento di questi cani nel Terranova.
Infatti alla fine dell’800 vi fu l’interruzione del flusso genetico tra gli antenati dei Labrador retriever dalle coste del Canada alle coste britanniche: la storia da questo momento diventa tutta inglese.

Come abbiamo indicato in altri articoli il primo labrador retriever riconosciuto fu di colore nero quindi giallo e per ultimo (solo temporalmente) il chocolate.

 

I primi allevatori inglesi di cani Labrador retriever sono: il Colonnello Peter Hawker, il Nobile Duca di Buccleuch, i Conti Hume e Malmesbury, e Hon. A. Holland-Hibbert.
La razza canina Labrador retriever fu pertanto riconosciuta dal Kennel Club inglese nel 1904 e il primo club di razza, il Labrador Retriever Club inglese, è stato fondato nel 1916.

La stesura del primo standard fu elaborato dal Club di razza ed accettato dal Kennel Club e rimase inalterato fino al 1950. Prima di tale redazione, erano accettati e registrati cani derivanti da incroci fra le varie razze retriever.

I labrador amano l’acqua in ogni forma…

 

La Fédération Cynologique Internationale (FCI) adotta lo standard inglese, mentre il Kennel Club degli stati Uniti d’America (USA) ne ha redatto uno proprio.
In italia i raduni ufficiali ENCI sono organizzati dal Retriever Club Italiano, mentre il Labrador retriever Club italiano organizza annualmente importanti eventi o incontri come il Puppy and veteran show nella tradizione dei più prestigiosi Club Europei o Americani.

NOTA

Un cane per essere ritenuto, oggi, appartenente alla razza labrador retriever deve essere regolarmente registrato al libro genealogico ed avere quindi il Pedigree.

Cuccioli di labrador giallo
Cucciolata Crystal Tresure
Cuccioli gialli o neri disponibili
cuccioli di labrador nero
Cucciolata Intipama
Cuccioli di labrador nero o giallo

Una Risposta

  1. […] cercato di raccontare la storia del Labrador retriever con un articolo dedicato sul sito di info […]